Pubblicato su Nature un articolo che descrive i risultati ottenuti da un progetto di innesco finanziato dal CNISM

Martedì, 30 Agosto 2011 - 17:14

Sulla prestigiosa rivista Nature è stato pubblicato un lavoro nel quale vengono riportati i risultati ottenuti nell'ambito di un progetto finanziato dal CNISM. Il lavoro è stato finanziato con la formula dei progetti "di innesco" pensati per dare a giovani ricercatori la possibilità di avviare una nuova attività, o di potenziarne una esistente, creando così le condizioni per poi far confluire sulla ricerca svolta ulteriori risorse. In questo caso il responsabile scientifico del progetto è stato il Dott. Gianluca Gubbiotti, ricercatore CNR comandato presso il CNISM quando il progetto è stato finanziato. I risultati ottenuti sono lusinghieri dal punto scientifico e anche dal punto di vista del finanziamento l'idea di innescare il reperimento di altre risorse è stato centrato dal momento che questa stessa attività ha potuto proseguire con significativi finanziamenti europei.

In questo lavoro, lo scattering anelastico di luce (scattering Brillouin) con risoluzione laterale sub-sicrometrica è stato impiegato per la rivelazione di onde di spin propagative emesse da un nano-contatto con magnetizzazione perpendicolare quando al suo interno viene iniettata una corrente elettrica continua polarizzata in spin. (Spin Transfer Torque effect)  L’esistenza di tali onde propagative era stata predetta nel 1996 in due lavori teorici.